caffe_sale_zucchero_1920_random.jpg

Come realizzare una fioriera verticale con un pallet

Il segreto non è correre dietro le farfalle, ma è curare il tuo giardino, affinché siano loro a venire da te" (Mario Quintana)

Sempre magici questi versi, che lasciano pensare alla bellezza di un mondo interiore che chiama a sé altrettanta bellezza. E allo stesso modo ci fa pensare alla cura che possiamo avere del luogo che abitiamo, affinché ogni giorno accolga per noi la serenità.

E l'immagine della serenità oggi per noi è quella di un tavolino in ferro battuto, una tazza di té tra le pagine di un libro ed un piccolo giardino che comincia a prendere forma tra piante, fiori e le nostre idee creative. Come la nuova fioriera a parete, creata con pochissimo e con le nostre mani. Sì, vi parliamo ancora di riciclo creativo.

Sono passati diversi mesi da quando abbiamo recuperato due bancali o pallet destinati ad esser buttati via. Caricati in macchina e subito a casa nostra, sono rimasti in "cantiere" per un po' di tempo. Non è sempre facile liberarsi dal lavoro e dagli impegni di casa e prendersi del tempo per realizzare le idee che abbiamo.

È stato l'arrivo della primavera inoltrata a farci venire la voglia di arredare il nostro balcone, abbastanza spazioso da sembrare una terrazza, e di farne un vero e proprio giardino urbano con piante aromatiche, decorative, qualche elemento d'arredo per esterni e fioriere a volontà. L'occasione giusta per dare una nuova vita ad uno dei nostri pallet in una creazione semplice da realizzare ed esteticamente molto bella, per chi come noi ama gli elementi in legno.

Il pallet è stato tagliato lasciando lateralmente i due assi verticali ed in alcuni punti rinforzato con viti per legno. Con una spazzola metallica sono stati eliminati i piccoli frammenti di legno sfaldato e per concludere abbiamo verniciato il lavoro finito con due strati di vernice ad acqua per esterni.

Le tre fasce di legno orizzontali si prestavano già come fioriere, troppo strette però per inserire dei sottovasi utili per trattenere l'acqua. Così abbiamo pensato di foderare questi spazi, destinati alle piantine, con del cellophane molto spesso. Abbiamo fissato la fioriera verticale ad una parete non troppo esposta al sole e riparata dalla pioggia, utilizzando dei tasselli della giusta dimensione per reggere il peso della fioriera. E poi piante e fiori a volontà in base a gusti e stagioni.

Ora il nostro giardino urbano è a buon punto: qualche pianta ancora, delle lanterne per le calde serate all'aperto e presto nuove idee decorative per il nostro angolo di serenità!

Il pane di Altamura per una merenda tutta pugliese...
Da Artefatto nel Salento la tua storia in terracot...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

 
Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Sabato, 22 Luglio 2017
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Cerca

Etsy

Racconti di ..... Facebook

Racconti di ..... Pinterest

Iscriviti alla nostra Newsletter

Seguici su

facebook dh    google plus dh   pinterest dh    youtube dh     twitter dh    instagram dh

Iscriviti alla nostra Newsletter